Attualità

Non bisogna essere perfetti per essere speciali: una lezione di coraggio e dignità al Pitagora

Il giorno 25 settembre 2015 imagesnell’ Aula Magna del Liceo Pitagora-Croce si è tenuto il convegno “Solo una società accessibile può diventare una società ideale” al quale hanno partecipato: Salvatore Cimmino, un nuotatore sprovvisto di una gamba; Dario Ricciardi, un giovane giornalista che scrive articoli servendosi dell’indice destro, l’unica parte del suo corpo perfettamente funzionante;  il direttore di “Tutti a Scuola”, l’associazione nata nel 2004 per difendere il diritto allo studio dei bambini disabili e alcuni ingegneri biologici specializzati della progettazione e produzione di protesi artificiali. Il convegno è durato più delle due ore previste, ma non è mai calata l’attenzione del pubblico: tramite le parole di tutti gli invitati, infatti, è stato possibile farsi un’idea generale e concreta della situazione e, soprattutto, dei problemi che sono costretti ad affrontare quotidianamente le persone che appartengono alla categoria dei disabili. Il direttore dell’associazione,citata in precedenza, ha parlato, tramite degli esempi, di casi abbastanza frequenti di bambini diversamente abili che vengono emarginati dalla scuola e, perfino, dagli insegnanti ; Dario, a sostegno di ciò, ha affermato di essere riuscito ad ultimare i suoi studi solo grazie all’aiuto della sua famiglia e di alcuni docenti. Salvatore, invece, oltre a raccontare la sua storia e a rammentare le sue imprese e i suoi traguardi, ha anche esposto dei dati sconvolgenti: circa ogni 30 secondi, nel mondo, avvengono amputazioni e le malattie degenerative che spesso costringono a subire questa terribile pratica, sono circa 6000 ; l’80% di queste sono genetiche e colpiscono soprattutto i bambini. E’ importante sensibilizzare i ragazzi al tema  dell’“integrazione” e della “solidarietà” in uno Stato come il nostro in cui i soldi versati dai contribuenti, ahimè,  troppo spesso non vengono spesi a favore dei disabili per munire le strutture  di ascensori o  di piccole rampe d’accesso i comuni  mezzi pubblici! Salvatore Cimmino e Dario, quindi, sono degli esempi lampanti di come bisogna lottare contro la nostra società troppo insensibile e incapace di garantire i legittimi diritti a chi ne ha bisogno.

Liliana Cefalo IV A-Indirizzo classico

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...